Finsea tra le eccellenze italiane. Il gruppo entra nel progetto ELITE. 442 aziende in Europa, solo 7 in Puglia.

img_5143
Dalle prime raccolte differenziate alla ricerca tecnologica, il gruppo Finsea, fondato da Pierino Chirulli e Carmelo Marangi, ha fatto il suo ingresso in Elite, la comunità di imprese eccellenti che attualmente raggruppa 442 società in tutta Europa, con ricavi aggregati che superano i 37 miliardi di euro e generano oltre 160.000 posti di lavoro. Di queste, solo 39 sono meridionali e solo 7 pugliesi.
Elite è l’innovativo programma di Borsa Italiana che accompagna le medie imprese in un percorso di crescita, in una comunità di eccellenza. Il programma, nato nel 2012, è stato ideato per favorire lo sviluppo delle aziende di alta qualità e di grandi aspirazioni, in vista di opportunità di finanziamento a lungo termine. Imprese dall’alto potenziale che hanno voglia di misurarsi a livello internazionale e confrontare la propria esperienza a livello europeo. Le nuove ammesse italiane provengono da 12 regioni e rappresentano diversi settori come food&beverage, utilities, software e lifestyle a ulteriore conferma della capacità di ELITE di rappresentare l’economia reale. “Siamo fieri di aver portato un altro po’ di Sud in questa comunità”, commenta il co-amministratore di Finsea, Pierino Chirulli “per noi essere ammessi significa dare forza ai nostri obiettivi di impresa, che puntano all’eccellenza e all’internazionalizzazione”. Il suo socio, Carmelo Marangi, afferma: “Finsea ha l’ambizioso obiettivo di attuare il cambiamento nel fare impresa, sia nei confronti del territorio in cui svolge le proprie attività, sia nei confronti dell’organizzazione del lavoro. Pensiamo che la sfida sia riuscire a proporre soluzioni semplici e funzionali ai problemi complessi nell’ambito della sostenibilità, sfide ormai improrogabili per tutti. Abbiamo mosso i nostri passi con attenzione e siamo convinti che questo sia il momento di allargare i nostri orizzonti d’impresa, sia per cercare nuove opportunità di business con imprese importanti, sia per migliorare il know how, misurandosi con nuove sfide. Elite per noi rappresenta la risposta più adeguata alla nostra esigenza di miglioramento e di crescita”.
Il gruppo Finsea è nato nel 1999 a Martina Franca, dall’esperienza di alcune realtà leader nel settore dei servizi ambientali e delle energie alternative, come Serveco, che opera del 1987, e Progeva, che gestisce tra i più efficienti impianti di compostaggio del Meridione, e che nel tempo ha voluto e saputo investire in startup innovative. Imprese come Niteko, che ha illuminato il ponte strallato di Bari e ha fornito l’illuminazione architettonica per il Castello Aragonese di Taranto, o come Dronyx, che ricerca e sviluppa nel settore della robotica mobile. Attualmente raggruppa venti società, con una forza lavoro di oltre quattrocento persone e un fatturato di circa cinquanta milioni di euro, dati che sono cresciuti negli ultimi anni.
img_5144

 

 

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*